Gran Corsa Milano-Sanremo

Gran Corsa Milano-Sanremo, il fascino del ‘900

1 marzo 2018 884 2 0

La “GRAN CORSA di Primavera da Milano a Sanremo” è una rievocazione ciclo-storica che ripercorre il tracciato della mitica gara ciclistica nata nel 1907. Quest’anno si tiene la quarta edizione dal 14 al 17 Marzo.

Una vera e propria “macchina del tempo a due ruote” alla quale sono ammesse solamente biciclette costruite prima del 1930. E’ un evento aperto a tutti quelli che vogliono mettersi alla prova e immergersi in un passato glorioso e pieno di fascino.

In occasione della nostra partecipazione alla fiera ItinerandoShow tenutasi nel mese di febbraio a Padova, abbiamo conosciuto Luca Maria Chenet uno dei tre organizzatori della Gran Corsa Milano-Saremo. Organizzata da LCA, Associazione Sportiva Dilettantistica di Bassano del Grappa (VI), è giunta alla quarta edizione e ogni anno raccoglie interesse crescente e nuovi partecipanti.

La Gran Corsa è la rievocazione della mitica gara ciclistica Milano-Sanremo nata nel 1907 e che è una delle “cinque classiche monumento” dell’attuale circuito professionistico. La gara nacque grazie a Tullio Morgagni, giornalista della Gazzetta dello sport che propose al suo direttore Eugenio Costamagna di organizzare una gara ciclistica seguendo il tracciato di una gara podistica. L’ organizzazione fu affidata ad Armand Cougnet e il 14 aprile 1907 partì la prima edizione di quella che sarebbe diventata una delle grandi gare sulle due ruote.

partecipanti alla Gran Corsa Milano-Sanremo

Si iscrissero a quella prima edizione 62 ciclisti ma, a causa delle avverse condizioni meteo, parteciparono solo in 33. Stoici e coraggiosi, pedalarono per 281 km con freddo e pioggia. Arrivò primo in poco più di 11 ore, il francese Lucien Petit Breton, uomo della Bianchi, con una media di 26 km/h.

Le bici di allora erano Peugeot, Legnano, Fiat, Bianchi, Opel, Otav solo per citarne alcune. Erano biciclette prive di cambio: il ciclista per cambiare i rapporti doveva fermarsi e girare la ruota posteriore che aveva due pignoni, uno per lato. Da qui deriva il termine giroruota.

Protagonisti di queste imprese erano ciclisti divenuti leggende. Pett-Greton, Garrigou, Gerbi, Ganna, Belloni, Binda e il grande Girardengo che la vinse per ben 6 volte.

Si pedalava per 300 km partendo di notte, una vera impresa contro se stessi, gli avversari, la pioggia e il fango.

I dati dell’edizione del 2017

Nel 2017 i partecipanti sono stati 57: il più anziano dei Grancorsini aveva 74 anni e il più giovane 18. A partecipare anche 4 donne. Si è pedalato per 115 km su piste ciclabili e per 63 km su strade bianche, scalando 1377 metri di dislivello. 1905 l’ anno di costruzione della bici più antica e 1930 della piu giovane. La gara è stata seguita sui social network da 43 paesi nel mondo ed è stata raccontata da diverse testate (la Repubblica, la Stampa, il Piccolo, Sportweek e la Gazzetta dello Sport).

 

partenza della Gran Corsa Milano-Sanremo

 

La Gran Corsa di oggi, che vuole celebrare questa tradizione, si corre in 3 giorni ma sempre rigorosamente con bici costruite prima del 1930. Si pedala fuori dal traffico, apprezzando paesaggi e valorizzando le piste ciclabili che si incontrano lungo il percorso.

Per l’edizione del 2018 i km totali saranno 325 cosi suddivisi:

  • mercoledi 14 marzo alle 15:30 ad Alessandria ci sarà la consegna dei numeri e la punzonatura delle bici
  • giovedi 15 da Milano a Tortona, partenza dall’Arco della Pace a Milano in Piazza Sempione Tappa di 111 km
  • venersi 16 da Tortona a Finale Ligure Tappa di 130 km
  • sabato 17   da Finale Ligure a Sanremo Tappa di 76 km

Ad ogni partenza e arrivo nei punti di ristoro ci sarà un villaggio in cui saranno esposte le bici. L’interesse per il vintage richiama infatti un pubblico sempre più numeroso. E la Gran Corsa è anche e soprattutto un momento di condivisione di una grande passione.

Gran Corsa Milano-Sanremo

Il circuito coinvolge 3 regioni: Lombardia, Piemonte e Liguria attraversando ben 47 comuni. I corridori troveranno ben 10 punti di ristoro lungo il percorso. Saranno infatti allestiti dei villaggi ad accoglierli a Milano, Alessandria, Pavia, Voghera, Tortona, Ovada, Varazze, Finale Ligure, Laigueglia e Sanremo.

Gli iscritti alla nuova edizione sono già 72: 56 italiani, 13 francesci, 2 olandesi e 1 belga. In crescita anche le quote rosa. Quest’anno ci saranno 6 donne. In crescita anche lo staff che, da 9 dell’edizione 2017, passa a 13 componenti che si sposteranno su 4 mezzi di supporto per garantire assistenza continua ai pedalatori.

Siamo certi che questo evento, così come l’Eroica divenuta ormai un evento imperdibile e di fama internazionale, conoscerà nel tempo sempre maggior successo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: bici d'epoca, ciclostorica, gara ciclistica, grancorsa, milano-sanremo Categories: Non Solo Granfondo
share TWEET PIN IT
Redazione Bikenbike

Gli articoli del nostro blog sono pensati e scritti da Matilde Atorino, CEO e founder di Bikenbike srl e grande appassionata di cicloturismo.

Comments
  1. -

    Formula indovinata per velocipedisti non più giovani, pedalare in compagnia per tre giorni l’importante è che NON PIOVA !!

    1. -

      ciao luciano
      speriamo che il tempo sia clemente per facilitare l’impresa a tutti gli eroici partecipanti! evviva la bici 🚴‍♂️

Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *