un tour di bike experience

Bike Experience: territorio del Garda con Fabio Boeti

13 Luglio 2017 808 0 0

Oggi vi presentiamo Fabio Boeti, uno dei nostri Bike Ambassador PRO che con la sua Bike Experience propone giornate in bicicletta sempre molto particolari e ben organizzate.

Ciao Fabio e grazie per questa intervista. Ci racconti brevemente come nasce Bike Experience e il territorio in cui operi?Bike Experience nasce nel 2015 da un idea nata nel 2013. Volevo dare una svolta alla mia attività lavorativa da impiegato e trasformare la passione per la bicicletta in un’attività. Bike Experience ha sede in Peschiera del Garda all’interno de il Dolci Colli Bike & Family Hotel e opera tra il Lago di Garda e Verona, un territorio davvero speciale per chi ama la vacanza all’insegna della natura e dello sport.

Fabio Boeti di Bike Experience

Fabio Boeti

Come e quando nasce l’idea di promuovere un turismo su due ruote?

Ho sempre amato la bicicletta, principalmente la bici da corsa usata la domenica per allenarmi e tenermi in forma; nel 2013 ho cominciato a vedere i segni della crisi economica anche nel mio settore (sono un perito termotecnico ed ho sempre operato nel mondo dell’impiantistica e delle energie alternative) e proprio quell’anno mi sono imbattuto in un corso di promotore della mobilità ciclistica organizzato dall’Università di Verona e dalla Fiab . Mi sono incuriosito e dopo aver preso maggiori informazioni, ho deciso di iscrivermi. Devo dire che è stato molto utile. Mi ha aperto ad una prospettiva diversa che fino ad allora avevo ignorato.La bici non è solo sport e allenamento ma anche cicloturismo, scoperta del territorio e divertimento.

Il logo di Bike Experience emotional tour

Il logo di Bike Experience emotional tour

Successivamente ho seguito la conclusione dei lavori per i percorsi cicloturistici delle Terre del Custoza. La mia passione per la storia, la cultura e l’enogastronomia mi ha portato nel 2015 a creare Bike Experience. Che è appunto un modo di vivere la bicicletta alla scoperta degli angoli più belli e suggestivi. Nelle Colline Moreniche, tra Lago di Garda e Verona, si scopre un vero angolo di paradiso. E’ denominato “la piccola Toscana” poiché è ricco di attrazioni culturali e paesaggistiche.

Il tuo cliente-tipo è una persona con caratteristiche caratteriali particolari? Esiste cioè un identikit del cicloturista?

Non esiste un tipo di cliente particolare. Non ha un identikit preciso. l’importante è che le persone abbiano voglia di scoprire il territorio pedalando, di fare vacanza attiva e di passare una giornata diversa dal solito.

 

In percentuale la tua clientela è costituita da persone abituate ad andare in bici o da persone alle “prime pedalate”?

La mia clientela per fortuna è molto varia. Mi capitano clienti abituati a pedalare (che per esempio praticano bici da corsa) ma anche famiglie o coppie o gruppi di amici alle prime pedalate. Tutti però hanno piacere a muoversi in tranquillità e fare qualcosa di divers0.

tour in bici organizzato da Bike Experience

fabio durante un tour in bici

Ti piace di più lavorare con clienti già abituati a viaggiare in bici o ti stimola di più organizzare tour per neofiti della bicicletta?

E’ bello lavorare con entrambi tipi di clienti. Di solito chi è abituato a pedalare è più esigente e chiede più informazioni (chilometraggio, dislivello, tipo di percorso ecc). Mentre per i neofiti mi piace che si lascino guidare e si fidino di me. Anche loro chiedono sempre quanti km faranno ma la mia risposta è di non preoccuparsi dei km ma di godersi ciò che li circonda. Ci sono sempre io ad accompagnarli e so se un percorso deve essere accorciato. Mi interessa che ognuno arrivi a fine giornata con il sorriso.

Età media della tua clientela? In percentuale ci sono più stranieri o più italiani?

biketour di gruppo

Foto di gruppo

L’età media è di circa 45 anni. La maggioranza della clientela è straniera, Germania, Austria, Belgio, Usa, Canada, Australia Norvegia, Olanda. All’estero la vacanza attiva, un tour accompagnato con una persona del territorio, sono attività molto diffuse. Le persone sono abituate a pagare una persona che gli organizzi una giornata completa fatta di bici, degustazioni, visiste guidate uscendo anche dai percorsi classici e tradizionali.

La clientela italiana non è ancora pronta al 100% a questo tipo di attività. Pagare cioè un professionista per essere portati in giro in bicicletta. D’altra parte ho anche notato che il pubblico femminile è più aperto a questo tipo di attività rispetto a quello maschile.

Credi che il cicloturismo, che sembra stia vivendo una fase di grande ascesa, possa effettivamente continuare a crescere e a svilupparsi?

La vacanza attiva è sempre più richiesta e con l’avvento delle e-bike si sta aprendo ad un pubblico più ampio. A livello istituzionale le amministrazioni pubbliche dovrebbero capire che valorizzare la mobilità urbana ed extraurbana potrebbe favorire l’economia. Da imprenditore penso che la difficoltà maggiore sia riuscire a trovare i fondi necessari ad organizzarsi per esempio per l’acquisto di un buon parco biciclette. Sarebbe auspicabile trovare partner che capiscono l’opportunità rappresentata dal cicloturismo e che siano disposti a investire in questo settore. Siamo sulla strada giusta ma ancora manca qualcosa.

Una citazione o un pensiero legato alla bicicletta? 

Quello che conta in un viaggio non è la destinazione ma ciò che puoi trovare lungo la strada.

Grazie Fabio e aspettiamo i tuoi nuovi tour su Bikenbike!

 

 

 

Tags: bike experience, cicloturismo, peschiera del Garda, tour in bici, viaggi, viaggi in bici Categories: I Nostri Bike Ambassador
share TWEET PIN IT
Redazione Bikenbike

Gli articoli del nostro blog sono pensati e scritti da Matilde Atorino, CEO e founder di Bikenbike srl e grande appassionata di cicloturismo.

Related Posts
Leave a reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *